LUCA CASTELLETTA 349 6769490 LUCA BRIOSCHI 338 4025859
info@clubitalianosleddog.it

Luca Castelletta

Club italiano Sleddog

LO SLEDDOG VISTO CON GLI OCCHI DI CHI CONTINUA A SOGNARE…

Ho sentito affermare tante volte che lo sleddog è uno stile di vita, forse è meglio dire “scuola” di vita perché, come tutte le cose più intense, non ci si sveglia un mattino e si scopre che i cani da slitta sono la cosa più importante.
Ci arriva seguendo un percorso fatto di soddisfazioni ma anche di difficoltà, di costanza, di volontà, di impegno, di tempo…economico, affettivo, emotivo, che ti fa sembrare agli occhi degli altri, diciamo… “un tipo strano” !
Chissà quanti guardandoci pensano: “…ma chi glielo fa fare?!”
La costanza! I cani sono come figli, eterni bambini, non raggiungono mai l’autonomia, dipendono per sempre da te ( tolto il breve periodo in cui se ne occupa la madre) fisicamente e psicologicamente tu sarai per sempre il loro papà!

Nelle prime corse avevo paura, ero emozionato alla partenza, accarezzavo e abbracciavo i cani anche se sapevo che non mi sarebbe successo niente….ma tutto era influenzato dallo spirito del momento che solo io e i miei cani potevamo sentire.

Ricordo ancora la sensazione delle prime uscite in slitta, finalmente capivo cosa voleva dire vivere in unione con la natura… emozione che non ho mai dimenticato perché… questo è lo sled…!!! E un’ attività così piena di significato non può essere svilita a puro agonismo: vivere tutto in funzione di prestazioni, non ha alcun significato, queste tolgono allo sleddog il suo vero spirito e lo consegnano alla parte più scadente della nostra società in cui si

afferma il più forte, il più veloce, chi ha più soldi… Questo non è lo sleddog che mi piace, io vivo ogni “competizione” solo come “uscita”… qui dalle nostre parti è difficile avere la possibilità di trovare posti dove poter correre quindi cerco di offrire, ai miei cani e a me, la possibilità di toccare un po’ di libertà ma… i miei amici pelosi sono spiriti liberi e corrono veloci solo se lo vogliono senza nessuna costrizione.
Mi piace pensare alla pista dove corro con i miei cani come a qualche cosa che mi fa stare bene, che ci fa stare bene…Mi piace pensare che : “La slitta non si muove verso un punto allontanandosi da un altro. Scivola e basta…”